Sulle orme dei nostri cani » Blog Archive » Ma il circo è solo sotto i tendoni?

 

Ma il circo è solo sotto i tendoni?


Immagine anteprima YouTube

No, purtroppo no! Il circo non è solo sotto i tendoni. Un’amica ha postato questo video sulla mia pagina di facebook, molto soddisfatta e orgogliosa di mostrarmi ‘sì tanta piacevolezza.

Sapete quell’emozione che nasce dalla parte alta dello stomaco e sale, sale, attraverso l’esofago, sale e arriva agli occhi, te li fa sgranare e torna giù ai muscoli facciali, ti fa aprire la bocca e ti fa rigurgitare “arghhhh”!!!

Ecco! Diciamo che, scientificamente, la mia amigdala ha processato l’emozione del disgusto e in una frazione di secondo la rabbia mi ha pervaso. Poi un’altra infinita serie di meccanismi hanno fatto sì che tornassi in me (lo confesso, non con poca fatica).

Veniamo al filmato, postato molto innocentemente.

Voi vedete un cane che va in bicicletta? Io vedo un cane in una situazione irrispettosa del suo bisogno e della sua caratteristica di specie che umilia la sua dignità e la sua intelligenza.

Adesso vedete ancora un cane che va in bicicletta? O avete iniziato a pensare a quanto è innaturale per un cane e per tutti i 4 zampe questa posizione e questo movimento.

Bene: andiamo oltre. Quanto, quanto tempo ci è voluto per insegnarglielo? Quanto tempo questo cane ha dovuto assumere posture inadatte alle sue caratteristiche di specie.  Per quante volte ha dovuto sforzare inappropriatamente strutture muscolari, tendinee, ossee. Per quanto tempo e quante volte al giorno gli sarà ancora chiesto di farlo per il puro divertimento di noi umani. Un divertimento inconsapevole del disagio dell’animale.

Non siete convinti? Chiudete gli occhi. Provate ad immedesimarvi nel cane. Provate ad immaginare come vi sentireste se vi costringessero più volte e più volte ad usare in modo inappropriato il vostro corpo. Di quante patologie finireste per soffrire? La facciamo tanto lunga per le ernie al disco, per i colpi di frusta e chi più ne ha più ne metta. Quante cause intentiamo contro i datori di lavoro? Per tutelarci abbiamo anche creato la 626 (legge sulla sicurezza in ambito lavorativo).

Beh i nostri cani non possono avvalersi di tutto questo. Contano su di noi per la loro tutela.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,  

2 Commenti

  1. Anche questa è una forma di maltrattamento. Non quella che si è soliti intendere ma è un forma di maltrattamento invisibile. La tua Stella sta davvero diventando magnifica. Anche lo sguardo è diverso. Complimenti a tutte e due, di cuore!

  2. Complimenti Laura! Condivido pienamente quello che hai scritto. Ho pensato le stesse cose quando ho visto il filmato. Anch’io detesto questi addestramenti. Un conto è far lavorare il cane in un ambito e con una modalità che gli corrispondono, un altro è questo addestramento da circo dove il cane è educato a svolgere attività che non corrispondono alla sua indole di cane. Mi dà fastidio anche quando lo fanno fare alle scimmie! O ai bambini!

    Ciao! A presto
    Cinzia

    p.s. con Stella tutto ok. Siamo da poco passate alla Barf. Ora le nostre energie sono un po’ concentrate li…. cerco di abbinare le cose… per es. i pezzi di pollo spesso glieli spargo per il giardino e lei va a “caccia”….

Lascia un commento

I commenti per questo post sono chiusi.