Sulle orme dei nostri cani » Blog Archive » Anche a Chiavari i cani fanno visita ai loro proprietari ricoverati in ospedale.

 

Anche a Chiavari i cani fanno visita ai loro proprietari ricoverati in ospedale.


cane in corsiaComunicato Stampa della LAV

“Finalmente una buona notizia per quelle persone che costrette in un letto di ospedale e, per questo costrette anche a lasciare i propri animali lontani da sé, non dovranno più farlo!

L’ASL4 di Chiavari apre le porte anche ai nostri compagni animali, che durante i normali orari di visita e con un’autorizzazione rilasciata su richiesta, potranno entrare e “visitare” il proprio compagno umano.

E’ ormai riconosciuto l’importante valore terapeutico che gli animali hanno nei confronti degli umani tanto che anche la scienza prevede un uso co-terapeutico degli animali per il recupero e il mantenimento della salute umana attraverso un rapporto interpersonale tra l’uomo e l’animale. La nostra necessità di allargare il campo affettivo verso coloro che non chiedono “altro che affetto”, è basilare per capire che tipo di rapporto siamo in grado di instaurare con qualcuno diverso da noi.

Riconoscere questo e iniziare lentamente a inserirlo negli ospedali è un enorme passo avanti, perché è riconoscere l’importanza  di un elemento fondamentale tra l’essere umano e l’animale: ossia l’interazione positiva e l’empatia che si viene a creare tra esseri viventi spesso, purtroppo, considerati e giudicati diametralmente opposti.

“Ci auguriamo che anche altre ASL decidano di promuovere questa iniziativa – dice Laura Rossi, Presidente della Lega Nazionale per la Difesa del Cane – perché siamo convinti che l’incontro tra due esseri che si amano non può che far bene alla salute e al cuore di entrambi”  ”

E a Varese ASL e Comune sollevano ancora problemi per il loro ingresso nei bar e ristopranti!!!??? La cosa si commenta da sola (ndr)

Articoli correlati: Ospedale San Martino di Genova- animali ammessi

Tags: , , , , , ,  

1 Commento

  1. Sono pienamente a favore di questa iniziativa che a Chiavari e’ gia’ andata in porto, mi auguro sinceramente che possa avvenire anche in Varese e dintorni…

Lascia un commento

I commenti per questo post sono chiusi.